Grand Hotel Poltu Quatu

Prenota Ora

Check-in 28 Ottobre 2020
Check-out 29 Ottobre 2020
Adulti 2
Bambini 0
Età Bambino 1 0
Età Bambino 2 0
Età Bambino 3 0
Eventi-esclusivi-Costa-Smeralda

Poltu Quatu Classic

Check-in 29/04/2021
Check-out 30/04/2021
Adulti 2
Bambini 0
Età Bambino 1 0
Età Bambino 2 0
Età Bambino 3 0

Poltu Quatu Classic 2020

Concorso d'eleganza per auto d'epoca

LA VINCITRICE DEL CONCORSO è la Porsche 917 LH del 1970, detta “psychedelic” per la sua livrea, la regina di bellezza del Concorso d’Eleganza Poltu Quatu Classic. La vettura protagonista della 24 ore di Le Mans del 1970 con l’equipaggio di Gérard Larrousse e Willi Kauhsen, arrivati secondi dietro alla alla 917K di Hans Herrmann e Richard Attwood, si è aggiudicata il Best of Show dell’evento classic dell’estate in Costa Smeralda. Un testa a testa non facile con la Ferrari 857 S, vettura da competizione prodotta da Ferrari in tre esemplari nel 1955, capolavoro di Scaglietti.
La Giuria del Concorso presieduta per il terzo anno consecutivo da Paolo Tumminelli, il noto storico dell’automobile che ha creato e affinato in questi anni un sistema di valutazione pressochè infallibile. Con lui il noto designer Fabrizio Giugiaro che ha disegnato e realizzato come ormai tradizione il trofeo “Best in Show”, Emmanuel Bacquet rappresentante FIVA, Luciano Bertolero fondatore di Auto Classic e grande esperto Ferrari, Alberto Vassallo CEO di Car and Vintage e J. Philip Rathgen CEO di Classic Driver, tra i social media più conosciuti nel mondo dell’Automotive, Carlo Di Giusto vice direttore di AUTOITALIANA e di Ruoteclassiche, Alberto Scuro presidente dell’ASI, Enrico Renaldini PR di Gare d’Epoca, Augustin Sabatié-Garat di RM Sotheby’s la più grande casa d’aste di auto da collezione al mondo con 40 anni di comprovati risultati nel settore, Valentino Balboni leggendario collaudatore Lamborghini e testimonial della futuristica app per auto storiche myclassic e Ted Gushue fotografo di grande fama internazionale e direttore editoriale del nuovo magazine ufficiale Porsche Type 7.
La Giuria era vestita Larusmiani e i partecipanti del Concorso della storica azienda Italiana Beretta.

Molte le novità inserite nel programma di quest’anno: la tappa di venerdì 10 luglio a San Pantaleo è stata l’occasione per il debutto dal vivo in anteprima mondiale della nuova barchetta elettrica Dora Bandini, prototipo disegnato da Giorgetto Giugiaro per HYPER 3, startup che opererà nel luxury market per valorizzare la rinascita e la valorizzazione di brand storici italiani. HYPER 3 sta infatti investendo in un ambizioso programma di rinascita di brand storici rivolti al mercato del collezionismo che sono stati preannunciati il venerdì sera nel magnifico borgo di San Pantaleo.
La GFG Style di Giorgetto e Fabrizio Giugiaro ha portato in Sardegna i due prototipi che avrebbero dovuto essere presentati al Salone di Ginevra, poi cancellato, stiamo parlando della futuristica GFG VISION 2030 e della Bandini Dora la barchetta 100% elettrica che rilancia il celebre marchio italiano fondato nel 1946 da Ilario Bandini.
La giornata di sabato è stata dedicata a un lungo tour panoramico della Costa Smeralda attraverso un percorso studiato ad hoc dagli organizzatori per regalare ai partecipanti scenari indimenticabili da ammirare al volante delle proprie automobili. Il resto della giornata è stato vissuto in totale relax nella famosa spiaggia Vesper di Capriccioli resa celebre dal film “007 – La spia che mi amava” dove il protagonista Roger Moore emerge con la sua auto dall’acqua cristallina della Costa Smeralda in compagnia di Barbara Bach, non è mancata sulla via del ritorno a Poltu Quatu il passaggio e l’esposizione delle auto del Concorso a Porto Cervo all’ora dell’aperitivo.
Sabato 11 luglio si è svolta la sfilata finale delle automobili davanti alla Giuria dopo la Cena di Gala al Grand Hotel Poltu Quatu nella celebre piazzetta illuminata a giorno per l’occasione.
“I nostri ospiti hanno vissuto in tutta sicurezza a Poltu Quatu un weekend da favola anche quest’anno” assicura Antonio Pulcini, Presidente del Gruppo proprietario del Grand Hotel, risultato particolarmente importante quest’anno dopo il Covid19 che sta a testimoniare il ritorno ad una normalità assolutamente speciale, non a caso lo slogan dell’evento recita “make la vita dolce again”.
I partecipanti hanno vissuto quindi un’altra bellissima esperienza tra visite a borghi storici della Sardegna e giornate in spiaggia, guidando le loro auto d’epoca lungo gli scenari mozzafiato della Costa Smeralda.

Come nell’ultima edizione l’evento si è concluso la Domenica 12 luglio pomeriggio all’esclusivo Li Neuli Country Club.
LE SEI CLASSI. Sei le classi, ognuna custode di veri tesori a quattro ruote: nella RACING LEGEND dedicata alle vetture simbolo della storia del rally, ha trionfato la Lancia Delta Martini Safari di Edoardo Schon, vettura utilizzata al rally africano dal due volte campione del mondo Miki Biasion poi passata nelle mani di un pilota greco prima di arrivare in Italia nella collezione di Giorgio Schon. E a contenderle il premio di classe modelli straordinari come l’altra Delta Martini di Miki Biasion, e una Ford Focus Wrc del 2001 di Colin McRae, vettura che esordì nel Rally di Monte Carlo, massima evoluzione dell’elettronica nelle macchine da rally, portata in Costa Smeralda dal suo attuale proprietario, il Console di Antigua ed ex olimpionico di vela Carlo Falcone.
VETTURE DA MILLE MIGLIA. L’ Alfa Romeo 6C 2500 Cabriolet Pininfarina del 1947 che ha partecipato alla Mille Miglia del 1949, elegantissima nella linea e negli interni, con volante e pomelli in madreperla, portata al concorso da Mattia Colpani, ha vinto la classe MILLE MIGLIA® BOND, in cui è stato assegnato anche lo Spirit of 1000 Miglia all’auto che meglio rappresenta l’essenza della Freccia Rossa- in questo caso la Lancia Lambda Casaro di Enrico Bertone che ha partecipato alla prima edizione della Mille Miglia nel 1927 e all’edizione del novantesimo anniversario nel 2017 con Simone Bertolero mentre la Osca Mt4 Morelli del 1954 blu Francia di Enzo Moroni ha vinto il premio della Giuria.
LA DOLCE VITA IN COSTA SMERALDA. La Lancia Aurelia B52 Roadster Vignale del 1953 è stata considerata l’auto più glamour dell’evento vincendo la classe ed è stata premiata da Ted Gushue, Global Ambassador di St. Moritz, con un weekend straordinario nel leggendario Suvretta House. Lo stile di vita di St. Moritz è un mix intrigante di glamour, savoir vivre, eventi prestigiosi e un’atmosfera accogliente e di benessere, la stessa che si respira nella Costa Smeralda e questo è anche uno dei motivi che hanno portato al gemellaggio con il Concorso d’Eleganza Poltu Quatu Classic.
Direttamente dalla dolcevita romana arriva anche una Fiat 600 Jolly Multipla carrozzata da Ghia, solo 30 esemplari prodotti del 1961, lanciata in occasione dell ’anniversario dell’Unione d’Italia, che ha vinto il premio del Registro Fiat. E poi ci sono WONDERFUL COUPÉ per intenditori, in cui ha vinto una Ferrari 365 BB Pininfarina, mentre il premio Asi è andato alla Lancia Flaminia Sport Zagato di Mauro Milano, e la categoria più moderna delle FOREVER YOUNG con la Carrera GT di Raul Marchisio votata dai giudici praticamente all’unanimità. Micol Sabbadini della storica Maison di alta gioielleria Sabbadini ha premiato Laura Marchisio come la donna più elegante del Concorso con uno dei suoi celebri gioielli a forma di Ape.
Come tradizione Simone Bertolero ha presentato l’evento a bordo della mitica Fiat 500 Spiaggina, l’auto preferita per il periodo estivo dai protagonisti del Jet Set internazionale tra cui vogliamo ricordare l’Avvocato Agnelli e Aristotele Onassis.
Ad affiancarlo anche in questa edizione del Concorso è stata la giornalista Savina Confaloni, uno dei volti più apprezzati e conosciuti del mondo dell’auto.
L’ultima edizione del Concorso d’Eleganza Poltu Quatu Classic ha visto il successo del marchio Ferrari dopo le vittorie nelle edizioni precedenti firmate Alfa Romeo e Bugatti, il 2020 ha visto trionfare la Porsche come l’automobile più elegante dell’estate! Simone Bertolero dichiara: Stiamo già lavorando all’edizione del 2021 con un progetto ambizioso che coinvolgerà tutta la Costa Smeralda sul modello americano della Monterey Car Week. Poltu Quatu Classic diventerà l’atto finale di una serie di eventi dedicati al motorismo nella meravigliosa cornice della Sardegna più glamour, come lo è in America il Concorso di Pebble Beach e si svolgerà la prima settimana di giugno dopo il Concorso d’Eleganza di Villa d’Este. La nostra classic week sarà un concentrato puro di bellezza e noi tutti crediamo che “la bellezza salverà il mondo”.